GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE DI DILAVAMENTO – D.Lgs. 3-4-2006 n. 152

Ai fini della prevenzione di rischi idraulici ed ambientali, le regioni, previo parere del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio, disciplinano e attuano:

a) le forme di controllo degli scarichi di acque meteoriche di dilavamento provenienti da reti fognarie separate;

b) i casi in cui può essere richiesto che le immissioni delle acque meteoriche di dilavamento, effettuate tramite altre condotte separate, siano sottoposte a particolari prescrizioni, ivi compresa l’eventuale autorizzazione.

Le acque meteoriche non disciplinate ai sensi del comma 1 non sono soggette a vincoli o prescrizioni derivanti dalla parte terza del presente decreto.

Le regioni disciplinano altresì i casi in cui può essere richiesto che le acque di prima pioggia e di lavaggio delle aree esterne siano convogliate e opportunamente trattate in impianti di depurazione per particolari condizioni nelle quali, in relazione alle attività svolte, vi sia il rischio di dilavamento da superfici impermeabili scoperte di sostanze pericolose o di sostanze che creano pregiudizio per il raggiungimento degli obiettivi di qualità dei corpi idrici.

È comunque vietato lo scarico o l’immissione diretta di acque meteoriche nelle acque sotterranee

GESTIONE DEL RISCHIO IDRAULICO E AMBIENTALE CON SISTEMI DI ACCUMULO E TRATTAMENTO DA INTERRO IN POLIETILENE.

I sistemi modulari formati da tubo derivano dall’utilizzo di TUBAZIONI SPIRALATE SGK in POLIETILENE, che coprono una gamma produttiva che va dal d.i. 1000 al d.i. 2500 mm.

Il sistema di GIUNZIONE per SALDATURA A ELETTROFUSIONE garantisce l’assoluta monoliticità fra tutti gli elementi ed i pezzi speciali. Curve, Tee e pozzetti rendono l’intero sistema omogeneo e adattabile a qualsiasi esigenza funzionale e d’ingombro in ambito progettuale.

Il metodo più semplice

Sistema omogeneo e adattabile a qualsiasi esigenza funzionale e d’ingombro in ambito progettuale.

POSA

  • Posa secondo norma UNI ENV 1046 (immagine)

  • Spessore di ricoprimento fino a 6 m;

  • Rigidità anulare da SN2 a SN16;

  • Carrabile;

  • Idoneo alla posa in presenza di falda. con accorgimenti volti a contrastare le spinte di galleggiamento

  • Sistema omogeneo e adattabile a qualsiasi esigenza funzionale e d’ingombro in ambito progettuale.

Il metodo più semplice per contrastare le spinte di galleggiamento è quello di assicurare un adeguato spessore di ricoprimento che consenta di ottenere il margine di sicurezza stabilito a progetto.

 

Soluzioni per serbatoi volano e di prima pioggia

IL SUPERTUBO COME SISTEMA DI ACCUMULO: UN CASO REALE

Questo il capitolato tecnico di una realizzazione per un’impianto di prima pioggia che contiene spunti molto interessanti riguardo a:

  • Rapidità di installazione

  • Manutenzione della vasca

  • Durabilità dell’opera.

L’INDICAZIONE DEL PROGETTISTA

La vasca di pioggia, sarà realizzata con dei supertubi in HDPE con profilo di parete strutturato, rigidità anulare SN4 di diametro interno pari a 2500 mm posati con sottofondo e rinfianco completo in ghiaietto e aventi pendenza di fondo pari al 2%.

Questo tipo di serbatoio presenta i seguenti vantaggi:

in fase di realizzazione le operazioni di scavo montaggio e posa dei supertubi e rinterro dureranno circa una settimana, dopodiché sarà possibile ripristinare il manto stradale, con enormi vantaggi dal punto di vista della viabilità della zona, del disagio per gli abitanti e per la sicurezza;

il sistema di lavaggio è costituito da una semplice pompa sommergibile che necessita di minime operazioni manutentive effettuabili da qualsiasi operatore del settore;

i tubi in HDPE sono di fatto eterni e non necessitano, come ad esempio il calcestruzzo, di interventi conservativi nel tempo.

Se ti interessa approfondire la tematica e scoprire tutti i casi studio, puoi interagire direttamente con il nostro TEAM di INGEGNERIA INTERNO dedicato al supporto alla progettazione, qui:

SYSTEM GROUP CONSULTING

Oppure scaricare il Catalogo Tecnico SGK qui:

CATALOGO TECNICO SGK

Spero di esserti stato utile,

buon proseguimento di giornata.